Welfare e contrattazione di II livello: incontro con i professionisti a Frosinone

  • by

Welfare, contrattazione di 2° livello: la nuova frontiera del lavoro, defiscalizzazione e servizi. Questi gli importanti temi al centro del convegno organizzato dell’Unione Artigiani Italiani che ha fatto tappa a Frosinone.

Aspetti fondamentali del mondo del lavoro ma poco conosciuti che la UAI sta cercando di portare alla luce essendo in grado di creare vantaggi a lavoratori e aziende. Il dirigente generale UAI Giuseppe Zannetti, il presidente UAI Gabriele Tullio e il presidente UAI Giovani imprenditori Damiano Cosimo Carlucci hanno incontrato consulenti del lavoro e titolari di imprese spiegando tutti i vantaggi che l’applicazione del welfare aziendale comporta, due dei quali assumono carattere prioritario: recuperare il gap di produttività del nostro Paese rispetto ai principali concorrenti, collegando gli eventuali incrementi salariali all’andamento della produttività reale, alimentando la microeconomia locale; limitare l’effetto “cuneo fiscale” su tali incrementi, attraverso la detassazione totale per il lavoratore e la decontribuzione a vantaggio dell’impresa. Questo favorirebbe la diffusione e lo sviluppo di un welfare aziendale, integrativo di quello pubblico tradizionale, e l’incremento reale di reddito per i singoli lavoratori. Tra i relatori anche il segretario nazionale Failc-Confail Giovanni Chiarato ed il responsabile CCNL di Confintesa Taddeo Albanese in rappresentanza del mondo sindacale che, sul tema della diffusione e applicazione del welfare aziendale e contrattazione di secondo livello, ricopre un ruolo fondamentale di mediazione. La seconda parte della giornata è stata dedicata alla presentazione del C.N.E.Bi.F.I.R, la Confederazione Nazionale Enti Bilaterali, Formazione, Istruzione e Ricerca costituita dalla UAI e dall’UGL che oggi raggruppa al suo interno anche Confail e Confintesa. L’ente lavora ogni giorno nei comparti della formazione (attraverso l’OPN-CNEBIFIR), asseverazione, sanità integrativa, ambiente e sicurezza attivando tutte le procedure che permettono di promuovere e favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro.